News

  • Home
  • /
  • Dettaglio News

Tesori abbandonati nel Parco di Montioni: ristrutturiamo la Baciocca

news-details-img

Follonica ha un tesoro verde alle spalle della città. È il Parco di Montioni, le cui potenzialità però non sono sfruttate a dovere. Basti vedere lo stato in cui è ridotta una delle strutture più preziose che ricadono nell'area di competenza del Comune di Follonica: è la Baciocca, edificio storico che si trova a poca distanza da una delle porte principali di accesso del parco, che presto diventerà Riserva regionale naturale. Si tratta di una struttura termale costruita all'inizio del XIX secolo da Elisa Bonaparte, la sorella di Napoleone, principessa di Piombino, per i propri soggiorni di cura. Uno stabilimento termale di enorme valore storico e artistico, attualmente ridotto quasi in macerie, che rischia di crollare. E finora l'amministrazione comunale di Follonica non ha fatto nulla, in base alle proprie competenze, per recuperarlo. Non si tutela così un'area naturalistica preziosa come il Parco di Montioni. Noi lo faremo: intendiamo far valere nelle sedi opportune tutte le ragioni della nostra nuova amministrazione per rivedere la gestione del verde di Montioni, in modo da preservarlo da abbandono e degrado e da sfruttarlo nel modo migliore – e più sostenibile – a fini turistici. Anche sfruttando una rete con altre strutture già esistenti, come l'ippodromo dei Pini: il centro ippico alle porte di Follonica, vicino al verde di Montioni, potrebbe diventare una vera e propria “Porta del parco” da cui iniziare percorsi a piedi, in mountain-bike e a cavallo, e con la possibilità di utilizzare le strutture del centro ippico anche come biglietterie e punti ristoro. È imperdonabile la mancanza di idee e di strategia dell'amministrazione uscente, ma ancor più imperdonabile è non prendersi cura dei tesori ereditati dalla natura e dalla storia. Anche per questo Follonica ha bisogno di un cambiamento nell'amministrazione della città.