News

  • Home
  • /
  • Dettaglio News

Felice che Benini accetti i confronti. Voglio una campagna trasparente e leale

news-details-img

“Trasparenza, confronto e lealtà, sono tre elementi per me fondamentali in una campagna elettorale, per questo sono felice che Andrea Benini abbia accettato il mio invito ad incontrarsi sul campo, nei quartieri, di fronte ai cittadini”. Così il candidato sindaco di Follonica Massimo Di Giacinto commenta la decisione del suo avversario di raccogliere il guanto della sfida lanciato per far sì che quello che avrebbe potuto essere un confronto a distanza tra due aspiranti al ruolo di primo cittadino, possa trasformarsi in un frequente faccia a faccia tra la gente. “Avendo letto che io e Benini avremmo incontrato la gente negli stessi quartieri pressoché in contemporanea – afferma Di Giacinto- ho pensato, attraverso i social, di lanciare questa idea ed organizzare gli incontri in contemporanea, in modo da presentare insieme le proposte ai cittadini e far capire in maniera diretta le differenze tra quanto è contenuto nel mio programma elettorale e ciò che invece propone Benini, così come avremo la possibilità di toccare immediatamente con mano ciò che è stato fatto oppure ciò che non è stato fatto. Un modo trasparente per aiutare i follonichesi a farsi un'idea in vista del ballottaggio”. Un invito lanciato su Facebook cui Benini ha risposto poco dopo facendo nascere un dialogo con Massimo Di Giacinto, che si è trasformato in un impegno. “Sono felice che ciò possa accadere – afferma Di Giacinto- Un politico non deve temere il confronto, anzi in un momento in cui le campagne elettorali sono fatte di contrapposizioni, urla ed anche parole forti, noi siamo pronti a mettere sul piatto la concretezza delle proposte”. Di Giacinto spera che nei prossimi giorni la volontà si trasformi in realtà. “Io sono pronto ad andare insieme a Benini nei quartieri – afferma- ma anche a confrontarmi di fronte alle platee delle associazioni di categoria, di quelle di volontariato o di chiunque lo ritenga più opportuno. Follonica può e deve crescere, deve poter cambiare ed io sono pronto ad indicare la strada che intendo percorrere, in maniera chiara, netta e trasparente, forte anche di quell'entusiasmo che sento crescere quotidianamente attorno alla mia candidatura”.