News

  • Home
  • /
  • Dettaglio News

Di Giacinto: 'Soddisfatto che i follonichesi stiano rispettando le regole di comportamento'

news-details-img

Massimo Di Giacinto in questi giorni in cui ha deciso di rimanere nella propria abitazione, se non per motivi di necessità, è fatta di riflessioni. “Dopo aver ringraziato il personale sanitario, i volontari e chi garantisce con il proprio lavoro i servizi essenziali – afferma Di Giacinto- penso a chi oltre che alla preoccupazione per il presente somma quella per il futuro ed ai follonichesi che hanno rinunciato a quelli che, per me, vivendo in riva al mare sono dei privilegi, come il passeggiare lungo il litorale, tra l'odore del salmastro, dei pini e delle fioriture. Pensando a queste passeggiate la solidarietà va ai ristoratori, ai gestori dei bar e dei locali, degli stabilimenti balneari che già il sabato e la domenica, sfruttando queste prime giornate primaverili avrebbero fatto partire le loro attività e che, invece, adesso vivono nell'incertezza”. Massimo Di Giacinto in queste giornate dedicati anche a capire quali saranno gli scenari futuri, in vista della ripresa della campagna elettorale e della necessità, per chi diventerà sindaco, di far fronte alle emergenze, è stato colpito, però, da una notizia: il comportamento rispettoso delle regole dei suoi concittadini. “A Follonica – sostiene- si è reagito nella maniera giusta nonostante alla voglia di uscire di casa, sfruttando il bel tempo e giornate primaverili”. Anche i numeri hanno sancito questo comportamento responsabile dei follonichesi. “I controlli effettuati nel fine settimana in città – afferma il candidato- non hanno portato a sanzioni. Sintomo di una popolazione disciplinata, di persone che hanno a cuore il proprio futuro e quello degli altri. Una città che rispetta le regole è una città che può guardare al domani con maggior fiducia. Questo è un aspetto fondamentale per ripartire. Per ora dico: restate tutti a casa, ma aggiungo che presto ci ritroveremo tutti fuori più uniti che mai per costruire il futuro di Follonica”.